segni del tempo

sport

Il Beach Tennis

Fotografia di Beach Tennis: salto e smash in un campo indoor.

 

Prima impressione sul Beach Tennis: per giocarlo e per fotografarlo servono le stesse capacità: velocità, coordinazione, senso del campo.
La tecnica si apprende solo con la pratica, anche questo vale in entrambi i casi e in entrambi i casi l’esperienza su altri tipi di campo aiuta.

Sono stato “scaraventato” nel mondo del Beach Tennis dall’entusiasmo di Andrea Pini che, dopo aver realizzato un meraviglioso impianto in un capannone di Termoli, mi ha chiesto di realizzare qualche immagine durante i Campionati assoluti di Beach Tennis Abruzzo e Molise. “Solo qualche foto, senza impegno” mi diceva Andrea, quando obiettavo che non è un settore che conosco. Ma poi cos’è successo? Cosa mi ha spinto a provare e riprovare approcci diversi, impostazioni di ripresa opposte, mentre l’attrezzatura si copriva di polvere? Il fatto è che la mia competizione preferita è quella con me stesso: trovare e superare i miei limiti, capire i tempi giusti per scattare una battuta, riuscire a catturare una palla sulla racchetta in uno smash… Il tutto cercando di mantenere il mio stile, l’attenzione all’inquadratura, l’uso della luce.

E ora che si fa? Qualcuno scherzando su questa mia nuova sfida sorride: “Ma tu vivi a Cagliari? Allora la palestra non ti manca, se vuoi continuare!”